IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO

Il programma di allenamento

Piccoli Amici:
1) gioco iniziale (uso di giochi polisportivi)
2) esercitazione tecnico–coordinativa
3) partita libera (max 5 vs 5). La tecnica punta sulla forma ludica con giochi e staffette. L’allenatore si limita a dare pochi suggerimenti in occasione degli errori più grossolani.

Pulcini:
1) gioco iniziale
2) esercitazione tecnico–coordinativa
3) situazione di gioco
4) partita libera.
L’obiettivo generale è sviluppare le capacità di coordinamento con la palla. Tra gli obiettivi specifici: la conoscenza delle regole di gioco fondamentali, i principi fondamentali di attacco e difesa, sviluppare la capacità di dominio della palla.

Esordienti:
1) messa in moto
2) esercitazione analitica
3) situazione di gioco
4) partita libera
La tecnica di base si concentra prevalentemente sul dominio della palla, sulla trasmissione e la ricezione, il calciare inteso come conclusione a rete e il colpo di testa.
L’allenatore, proponendo opportune situazioni di gioco, lavora sulle capacità tattiche individuali e sulla cooperazione in fase offensiva e difensiva.

Che tipo di calcio si fa? Parla l’allenatore

“Come si insegnava una volta nei cortili, oratori e per la strada. Il gioco ludico e il divertirsi con il pallone, tutta tecnica e coordinazione.

Sono in pochi quelli che usano ancora questo aspetto di giochi iniziali, analitici e coordinativi.
La tanta voglia di insegnare per raggiungere gli obiettivi attraverso le tre fasi:
1) percorso iniziale: attivazione motoria, tecnica e esercitazione analitica
2) percorso centrale: capacità condizionali e coordinativa,situazione di intelligenza di gioco
3) percorso finale: obiettivo del gioco, partita contrapposta al raggiungimento della meta”